Nato nella vecchia Inghilterra agli inizi dell’800 tra le mura delle prigioni londinesi, questo sport, inizialmente nominato “Rackets”, conquistò sempre più coloro che vi si avvicinarono, diventando, in breve tempo, gioco prediletto dai più eleganti e dandy circoli della città.

BENEFICI

Lo Squash è uno sport che richiede tattica, intelligenza ed intuito sollecitando la prontezza di riflessi del giocatore. Esercitata oggi a livello mondiale, tale pratica sportiva si adatta perfettamente alle esigenze ed ai ritmi della vita moderna. In soli 40 minuti di gioco, infatti, si ottengono risultati pari a quasi due ore di allenamento conseguendo, inoltre, una riduzione della tensione fisica e mentale nonché una significativa eliminazione delle tossine.

COME SI GIOCA

Si gioca al meglio di tre games da 11 punti, senza cambio palla. Sull’eventuale 10 pari il primo che vince due punti di fila si aggiudica il game.
L’incontro comincia con uno dei giocatori al servizio. Il giocatore che serve dovrà mettere al meno un piede nel box di battuta e lanciare la pallina sopra la linea di servizio e indirizzarla dentro al quarto di campo dove attende il ribattitore per rispondere. Successivamente la pallina deve colpire il muro frontale all’interno delle linee che lo delimitano e non può fare più di un rimbalzo per terra: le pareti laterali e quella di fondo possono fare da sponda. Se un giocatore ostacola l’avversario il punto va rigiocato (LET) o viene dato all’atleta ostacolato (STROKE).